domenica 11 aprile 2010

Vacanze dell'altro mondo


Se un giorno mi avessero detto che un altro giorno sarei andata a passare le vacanze di Pasqua in un Kinderhotel, avrei risposto che si trattava di un equivoco, una svista, un'offerta speciale, un concorso vinto. Chi io? Ma stai scherzando? Io che non sono riuscita a divertirmi in un villaggio Valtur a 17 anni, io che non andrei in crociera neanche pagata, io che mi sono annoiata a morte alle Maldive, io che...

...io che ho due bambini piccoli e sono stanca come mai sono stata nei primi trent'anni della mia vita, forse tornerei alle Maldive (avoglia!!!), accetterei una vacanza premio con il capitano Merril Stubing e a Pasqua sono andata consapevolmente e con il sorriso sulle labbra in una delle strutture accreditate da ben cinque smiley in Austria, mascotte inclusa (un papero gigante).

Lo confesso, sono partita con una certa prevenzione. Mi sono detta: pensa che cagnara in un luogo dedicato alle vacanze di sole famiglie, pensa che mortorio, pensa che goduria i pasti a misura di bambino. Saremo lì a guardarci di traverso, a confrontare le performance in piscina dei nostri campioni olimpionici, alle undici di sera con bambini urlanti ancora svegli, le passeggiate in montagna, la canzonicina del villaggio da imparare a memoria.

Me lo sono scelto con cura. Ho letto e riletto le caratteristiche e ho sperato, sperato di ricredermi, di riposarmi un po' ma anche di godermi un po' i bambini.

Cinque giorni al Gina's Hotel ed ecco cosa ne è uscito fuori:
  • La struttura è magnifica. Il loro segreto sta nell'eliminare ogni possibile problema derivante dal passare una vacanza con i bambini e lasciarti solo il lato buono. E per dirlo io...
  • Cagnara? Ho provato molto più la sensazione di presenza di bambini urlanti in chiesa la domenica che in questo hotel dove nessun ospite ne è sprovvisto. In certi momenti mi sono chiesta dove fossero, anche la sera tardi. E quando era evidente che ci fossero erano talmente presi dalle cose da godere che un urlo o un pianto diventavano l'eccezione. Che carino... piange!
  • Abbiamo mangiato bene e anche loro. Presto, come è giusto che sia per i bambini e i paesi nordici. Si mangiava sempre. Si beveva sempre. Tutte le bibite analcoliche e non dico tanto coca o fanta, quanto caffè, tè, cappuccini, tisane, succo di mele o d'arancia, acqua erano a disposizione tutto il giorno. Il pomeriggio servivano torte magnifiche.
  • Ci siamo divertiti un mondo: a passeggio, con gli animale, al centro giochi, in piscina, con il mago, la papera gigante, i giochi da tavolo.
  • La sera erano stravolti e alle ottoequarantacinque ci imploravano di andare a dormire. Si saliva, buonanotte, codice nel telefono della camera e il doc ed io sgattaiolavamo fuori dalla stanza con un potentissimo babymonitor che suonava dolcemente al richiamo dei pargoli. Scendevamo a berci il cicchetto della sera, a leggere, a rilassarci.
  • Incredibile come i bambini riescono a comunicare tra loro pur non parlando la stessa lingua. Leo e Lena, vicina di tavolo, parlavano la lingua dei conigli e si sorridevano come due innamorati.
  • Ho provato la sensazione di stare con loro ma di non dovermi preoccupare per loro. Avevano imparato le strade per andare ovunque e mi sono meravigliata di vedere Picca, di poco più di due anni, girare autonoma anche sparendo dalla mia vista e tornare sorridente, affatto smarrita.
  • Ci sono attività programmate ma non vivi l'ansia da prestazione. Nessuno viene a prenderti per le orecchie con il gioco del trenino. Tu vai dove vuoi e se lo vuoi.
A me questa formula è piaciuta molto. Non è il tipo di vacanza che voglio portare avanti ma quando ce vo' ce vo'.

18 commenti:

Silvia gc ha detto...

ecchecavolo... questa si che è pubblicità!!!
mi segno sto Gina's e vedo se hanno posto per agosto...

Mamma Cattiva ha detto...

@Silvia gc - E non mi hanno neanche pagata, pensa che scema che sono ;) Ad agosto preparati che sono belli salati. Baci.

Lanterna ha detto...

Scritta da te, questa recensione vale doppia! :-)
Io non sono tanto il tipo da Austria, ma mai dire mai...

Mamma C ha detto...

ma che figata!!!!! segno al volo! è una soluzione cui non avevo mai pensato, ma effettivamente l'hai venduta proprio bene :)))

PaolaFrancy ha detto...

wow! vado a vedere ...
io sono stata in una struttura in alto adige un' estate - non era cosi' organizzata eh? ma quasi ... niente da fare, al nord sono avanti. anche se sono al nord per pochi km ...
pero' io preferisco il sud del mondo ...

paola

p.s. io alle maldive mi sono divertita un casino - non ho parlato quasi con nessuno, praticamente solo con i pesci ...

wwm ha detto...

da segnare!!! e poi se mi confermi che si sta bene. Anche io sono sempre un po' prevenuta ma non si può sempre diventare matti con i bambini e che costringerli in struttura dove non stanno bene e dove soprattutto NOI diventiamo matti!!
grazie per la segnalazione!

valewanda ha detto...

alla faccia, praticamente un paradiso per me... vado a vedere... Vale

Ondaluna ha detto...

Mi è venuta la lacrimuccia d'invidia, soprattutto alla frase "...e il doc ed io sgattaiolavamo fuori dalla stanza con un potentissimo babymonitor che suonava dolcemente al richiamo dei pargoli. Scendevamo a berci il cicchetto della sera, a leggere, a rilassarci. "
Non so quando per me torneranno, ops, volevo dire cominceranno questi tempi...

Bonzomamma ha detto...

Noi ci siamo stati ad agosto scorso, ferragosto per il mio compleanno con i bonzi di un anno e mezzo. abbiamo speso una follia... ma ci torniamo siamo stati talmente bene con "alle kinde liebe Gina" (canzoncina di benvenuto all'urfido pennuto che accoglie i bimbi la mattina) che mai piu' senza :))

bstevens ha detto...

concordo!! anche noi a natale siamo andati in alto adige, in un familien hotels - mi ritrovo in pieno nella tua descrizione! contenta di averti visto stasera. baci!

Improvvisamente in quattro ha detto...

Mi ispira parecchio!

Mom ha detto...

Ma perché non arrivano anche in Italia questi paradisi???:-)

bismama 2.0 ha detto...

No di vacanze no ti prego......sarà l'argomento del mio prossimo post :-(

Mamma Cattiva ha detto...

@Lanterna - Pure io lo dicevo ma mi sono ricreduta. Giusto un pochetto :)

@MammaC - Solo un'esperienza condivisa...

@Paola - E' che a me piace il mare d'inverno, quello un po' impulsivo e, sì, ti devo pur dire che amo il sud del mondo: Nepal, Guatemala, Portogallo, Sicilia (i miei migliori ricordi) e un giorno magari l'India sono i mondi che prediligo ma poi ogni tanto prendi l'ascensore e sogni la Svezia, Berlino e Reykjavík :)
Troppo bello conoscerti ieri sera. Sei fuori di testa ;)

@wwm - Ecco appunto. Se consideri poi che nella mia vita sono stata ben due volte a Las Vegas e a Disneyland in California è tutto dire...:)

@Valewanda - Decisamente. Pieno di trismamme nordiche.

@Ondaluna - Te l'ho detto mille volte che non è ancora il momento ;) Abbi fiducia e un giorno mi dirai "ti ricordi quando..." :)

@Bonzomamma - In effetti mi sono fatta fare un preventivo per agosto e ci siamo tirati indietro ma sicuramente molto meglio degli euri fitti che si pagano nei chiassosi villaggi vacanze di mare.

@Bstevens - Mi hai anticipata sul tema. In Alto Adige ci sono situazioni molto vicine e abbiamo già prenotato per agosto :)) Non è un familien ma siamo lì. Ti avrei riconosciuta tra mille...

@Improvvisamente in 4 - Ispirati ed esplora...

@Mom - Vd. risposta a Bstevens. In realtà ci sono delle strutture così anche in Italia. Alcune sono inavvicinabili (in Italia sempre esagerati) ma ad andare a cercare se ne trovano di valide, sempre al nord, cmq.

@Bismama - Bè allora vado a leggere. Ciao Bis!

VmnP - Design per Bambini ha detto...

MC stai TROPPO avanti tu!

Mamma Cattiva ha detto...

VmnP - Ma che me stai a prende in giro? :D
Mi sa che domenica ti raggiungo...

Lalaura ha detto...

ah che bella questa vacanza! hai ragione, quanno ce vo' ce vo'.

io me lo segno, anche se per noi è più comodo l'Alto Adige. Però non si sa mai!

Mamma Cattiva ha detto...

@Lalaura - E infatti quest'estate andremo in Alto Adige/Sud Tirol, quel che l'è...