martedì 23 febbraio 2010

Namaste Paola

Lo aspettavo da giorni. Sapevo che sarebbe arrivato. Il mio primo Blog Candy. Forse una delle poche cose che ho vinto ad oggi, non tanto per mancanza di fortuna ma perché sono poche incline alla ricerca della fortuna. Mi aspettavo un pacchetto delle Poste Italiane. Ho aperto la porta di casa, alle 21:30, stasera un po' incazzata, i bambini già in letargo. Neanche i miei baci li hanno svegliati. Ho intravisto il pacchetto e ho pensato "oh, guarda è arrivato il pacco di La Margherita e il Lappio, la potrò avvisare."

Avevo fame ma il gusto di aprire i pacchetti mi appartiene.

Ho infilato la mano e non ho sentito al tatto la fredda copertina di un primo libro e neanche di un secondo. Inequivocabilmente ho palpato il fruscio della seta. Ho sfilato il fagotto e ho subito capito. Perché Paola non lo sa, ma io sono un'appassionata di Saree indiani. Un tessuto meraviglioso, con i fiori, che sono la sua passione.


Ho frugato tra le pieghe della stoffa alla ricerca della carta ma trovo, sì la carta, ma quella di un sacchetto. Un sacchetto di carta pane di Nalli, "famous for silk sarees", c'è scritto, direttamente da Nagar.


Scarto questa scatola cinese e non è finita. C'è un pacco regalo, il cui involucro questa volta è di un cotone stupendo color corallo, altre scritte stampate, dal vago sapore coloniale e un nastro di passamaneria in velluto rosa antico e verde salvia. Incastrati, tra il fiocco, dei tipici bracciali indiani pieni di colori scintillanti, quelli che quandi li metti e ti muovi fanno "tin, tin". Domani Leo e Picca se li litigheranno. Troppo belli per lasciarli a dei bambini.


Sciolgo il nastro ed ecco i due libri: La città della gioia di Dominique Lapierre e Il dio delle piccole cose di Arundhati Roy.

Cara Paola, in questo momento sono sicura di una cosa. Magari molte persone che leggono questo blog non mi conoscono bene e non coglieranno questa sfumatura, ma quelle che invece frequento da tempo e che conoscono le mie ombre, le mie passioni, il mio modo personale di essere generosa, riconosceranno in questo dono la magia di uno stile che mi appartiene. E ti riconosceranno la suggestione del caso.

Mi hai regalato una cosa che era già mia.
Questi sono i miei colori, i miei tessuti, le mie letture, il mio modo di personalizzare e di sorprendere.

Namaste, Paola.

13 commenti:

Michele ha detto...

Stamattina ti faccio anch'io un piccolo regalo: sabato scorso, con i ragazzi della terza media a cui faccio lezioni di informatica, abbiamo creato il nostro blog di classe. Ovviamente insisto perchè i ragazzi pubblichino qualcosa durante questa settimana. Bene Mamma Cattiva, ti presento i ragazzini di 13 anni, e ti regalo il loro blog.
http://anonimisiamonoi.blogspot.com

PaolaFrancy ha detto...

Beh, non mi aspettavo tutto questo ... addirittura un fotoreportage dell' apertura del pacchetto!

Leggere le ultime righe mi ha messo i brividi.

Namaste, mamma cattiva. Mi inchino a cuore aperto.

p.s. Ora esigo una foto con il saree, eh?

Anonimo ha detto...

A proposito di regali...oggi ne hai fatto tu uno a me. Ero talmente triste, mi sentivo talmente giù che mi sono messa a leggere il tuo blog sperando di ritrovare nelle tue parole il bel sorriso che ho conosciuto alcune settimane fa durante l'incontro di donne pensanti.
Mi sono commossa, con la commozione dell'allegria.
Ti ringrazio.
Valérie (Donne pensanti)

PaolaFrancy ha detto...

scusa ... aggiungo una cosa che mi è sfuggita per l' emozione che ho provato leggendo questo post.
sono sempre più convinta che la vita sia fatta di coincidenze. ora, è ovvio che il mio pacchetto doveva essere un "pacchetto indianoso" ma questa cosa della tua passione per i saree indiani a me sembra proprio un caso della vita.
la tua che si è incrociata con la mia.
l' india è miracolosa.
grazie ancora, mamma cattiva.
spero che questi libri ti rapiscano ( e che non ti lascino solo tristezza ).

paola

Panzallaria ha detto...

sono molto commossa. perché con questo post, con questi commenti, è mammacattiva e tutti i suoi commentatori che hanno fatto un regalo a chi sta leggendo.

un abbraccio alla padrona di questo blog e a chi ha commentato prima di me

Silvietta ha detto...

Grazie a tutte e due. In questo momento mi avvolgo nei ricordi dei due libri che ti sono stati regalati e in questo mondo setoso e colorato e mi godo l'abbraccio.
notte a tutte/i
silvietta

Marilde ha detto...

Che meraviglia!!

Anonimo ha detto...

:-)))
mammasidiventa.ilcannocchiale.it

valewanda ha detto...

che meraviglia, davvero, immagino che sorpresa sentirsi già capite così tanto...

Mamma Cattiva ha detto...

@Michele - Gran bella cosa questa. Mi fai sperare in un futuro di ragazzi accompagnati verso il corretto uso dei mezzi. Grazie del regalo e bravo te e i tuoi ragazzi.

@Paola - Dici? Ho esagerato? ;) Bè ovviamente la prima foto l'ho ricostruita. Ho rifatto il fagottino ma dopo ho capito che mi avresti stupita e ho scattato. Anche io credo nelle coincidenze, nelle coincidenze per caso :) A presto!

@Valérie - Ma benvenuta! Ti è andata bene. Eri triste e hai trovato questo post. Basta non andare troppo indietro su quelli pesantissimi...

@Panz - Ancora anime affini che si trovano nella blogosfera, nevvero? ;)

@Silvietta - Davvero tutto molto setoso e avvolgente. Poi ti dirò dei libri.

@Marilde - Grazie a te. Mi sa che dovrai cambiare il titolo del tuo libro...

@Mammasidiventa - Vero???? ;)

@Vale - E quella sera ha fatto la differenza!

Anonimo ha detto...

bellissimo regalo..
e soprattutto azzeccatissimo!!!
posso garantirlo personalmente...
amica di cicogne marocchine

Mamma Cattiva ha detto...

@amica di cicogne marocchine - Che bello averti anche qui. Tu sì che sei il mio sigillo!

Anonimo ha detto...

:-*
smack