giovedì 11 febbraio 2010

A carnevale ogni scherzo vale

A me il Carnevale non piace. Che mi ricordi non mi è mai piaciuto ma, osservando i miei bambini oggi, mi sorge il dubbio che ci sia stato un momento in cui l'ho goduto.

La memoria mi manda indietro l'insofferenza per la preparazione della maschera, il talento creativo di Nonna cattiva che, abilissima sarta, cuciva lei stessa i costumi a caccia di originalità e ci proponeva in rari tessuti di pannolenci, ricamati con paillettes multicolori e fettucce antiche. I costumi erano delle opere d'arte ma nessuno capiva mai chi fossimo e da dove venissimo: la regina delle carte, la spagnola di Segovia, nulla a che vedere con la ballerina di flamenco del nostro immaginario bensì la copia perfetta di una bambola di quella regione. Con mia zia e i miei cugini andavamo a delle feste a premi e vinceva sempre mio cugino vestito da Zorro.

Adesso non facciamo che qualsiasi cosa mi metta a contestare si trasformi in un trattato di psicoanalisi. Questa cosa non ha fatto nessun danno. Voglio solo spiegare che a me il carnevale non piace.

Mi ricordo poi mal volentieri il periodo barbaro degli scherzi: uova marce, schiuma da barba, gavettoni, coriandoli che poi la notte ti ritrovavi nelle pieghe del sedere. Mi muovevo per strada terrorizzata.

Poi c'erano le feste, quelle a tema e io non ne avevo mezza voglia di creare la maschera. Avevo amici che bastava lanciare un soggetto e sembravano un brainstorming in piena. Preferivo accodarmi ma senza troppo entusiasmo.

Meno male che i bambini hanno l'abilità di riconciliarti con alcune prese di posizione. Per sopravvivere, venire loro incontro e non fare di ogni situazione una battaglia da condurre, interpreti il loro entusiasmo e ti diverti con loro.

Carnevale è in corso e in programma ci sono le feste a scuola.
In questi giorni Leo è molto uggioso, un po' musone e io so perché. Sa che ci saranno le feste di Carnevale ma nessuno gli ha detto da cosa si vestirà. Sa bene che la maschera del topino e quella della volpe sono già piccole e potranno andare bene per Picca ma non trova risposta per sé.

"MC, sai che domani c'è la festa di Ca'r'nevale?"

"Sì, Leo, lo so che domani c'è la festa in maschera."

"…"

"… cosa?"

"La volpe è piccola".

"Lo so che è piccola per te. La mettiamo a Picca".

"Già…"

"Ti fidi della tua mamma?"

"Sì, ma anche il topino e piccolo".

"Leo fidati della tua mamma".

Questa mattina, quando è comparso nella mia stanza e ho tirato fuori dall'armadio la sua maschera ha pensato che avessero sostituito la sua mamma: quella che lotta contro l'invasione dei personaggi seriali, che non compra pupazzetti alle macchinette, che dice sempre di muoversi educatamente e non come dei mostri.

Mamma Cattiva si è travestita da Donna invisibile e ha comprato l'Uomo Ragno.

16 commenti:

supermambanana ha detto...

evviva Leo spiderman :-)

qui londra (well quasi) vi parla smb. La notizia di oggi e' che qui non c'e' carnevale. Cioe', non c'e' un momento precipuo dove si concentrano le mascherate. Ci si maschera ad halloween, e questo lo sapete gia'. Ma ci si maschera a piacimento tutto l'anno. A qualsiasi festa di compleanno puoi trovare l'animatrice che porta una carrettata di costumi, e i bimbi si divertono a metterli, toglierli, scambiarseli, invertirli, testa di power-ranger, pantaloni da sceriffo. E' una festa vederli.

My ha detto...

aaaaaaaaaa ora vengo a farti schifosamente invidia
aaaaaaaaaaaaaa sono una privilegiata di m...a!
all'asilo privato strafico in cui malvolentieri ho mandato mio figlio.........I COSTUMI DI CARNEVALE LI FANNO LORO!!

aaaaaaaaaaaa voglio diventare maledettamente borghese!

LE AMO!

Mamma in 3D ha detto...

Oh, cavolo. Sono una Madre Degenere al cubo... i miei figli non si sono mai mascherati, mai andati oltre alla mascherina o al cappellino di carta confezionati a scuola, e, in assenza di loro richieste, non ho mai proposto nessun travestimento. Mi perdoneranno mai?

mammadicorsa ha detto...

Sono nuova qui, ma sono entusiasta di averti conosciuto, è praticamente un'ora che leggo i tuoi post. Davvero i bambini ti fanno riscoprire la bellezza di alcuni momenti magari non iddiliaci per noi. Immagino la faccia di tuo figlio quando ha visto la maschera e la tua felicità nel vedere il suo sorriso. Se davvero riuscissimo a godere di questi momenti e a farne scorta per quando tutto sembra nero. E anche per me il nero è stato nero. A presto

Marlene ha detto...

Leo è bellissimo e sicuramente ne è rimasto strafelice...dai infondo, infondo non sei così cattiva!! Solo gli stupidi non cambiano mai idea, e ogni tanto una piccola trasgressione alla tua inpeccabile moralità è solo un motivo in più per festeggiare...:-)

PaolaFrancy ha detto...

ma sai che questa cosa del carnevale è veramente un' angoscia?
quando ero piccola mia madre continuava a vestirmi da contadinella mentre la silvia villa - mia compagna di classe - arrivava puntuale come la morte e mi diceva: "hai visto, mia mamma mi ha comprato anche quest' anno il vestito da principessa".
ma vaffanculo, va'.
dopo aver detto "culo", la mia prima parolaccia - età 10 anni - ci ho preso gusto ad insultarla.
ma ero comunque vestita da contadinella.
col cestino. da riclicare per il vestito di cappucetto rosso. uguale a quello da contadinella ma con il mantello rosso.
vabbè.
io il francy lo vesto da moschettiere ...
oh. l' ha scelto lui, eh?
non è colpa mia.
almeno non fino in fondo ...
paola

p.s. bello il vestito da donna invisibile.
dove cavolo l' hai trovato???

MammainblueJeans ha detto...

Brava!
anche io non ho amato il carnevale, ma per alrti motivi...eppure ieri sera ho cucito un costume da cupido per il nano, che sfoggerà domani all'asilo!

Anonimo ha detto...

e brava MC! Il prossimo Carnevale ti sequestro e ti vesto io... altro che donna invisibile!
;-) ZN

Ondaluna ha detto...

"Meno male che i bambini hanno l'abilità di riconciliarti con alcune prese di posizione".
Questa frase è meravigliosa.
trovo che tu abbia fatto a tuo figlio un regalo splendido.

Ti ho pensata tanto in questi giorni.

Stefania ha detto...

Bello il post!!!
Bè ho appena scritto un commento lunghissimo che poi i misteri della rete hanno provveduto a cancellare ...hhhaaarrrggg .
Comunque ti dicevo.. lo stesso costume l'ho comprato al mio Ora8anni un paio di anni fa...
Bello. Fra gli eroi il più raccontabile e positivo ...fuori dalla gagget-cartone-mania che investe tutti gli spettatori miny delle 16,00 e oltre... Fortunatamente non vedendo la tv i miei piccoli sono soddisfatti delle maschere ispirate alle favole o agli interessi... Fata dei fiori per la piccola3 ( bellissimo con fiori a corona sui capelli) e Faraone ( con copricapo rigorosamente scelto su libro , fatto di cartapesta da me ...4 serate post cena!!) Io come te non amo il carnevale e domenica scorsa sono stata al mare con un'amica ...mentre loro si godevano la sfilata coi nonni ... anche io ho vissuto il terrore delle schifezze con le quali tornavo condita a casa agognando una doccia bollente...
Per i nostri piccoli anche un pò di flessibilità non guasta ... e una bella frittella unta e inzuccherata che poi finisce quasi sempre fra le pieghe del divano...insieme ai coriandoli ...he he
UN ABBRACCIO!!!

M di MS ha detto...

Brava! Pensa che anch'io vorrei tanto comprare la maschera di Spiderman o Batman, visto che a Fagio piacciono tanto. Ma è così schizzinoso che le maschere non le metterebbe mai. E cmq deve decidere se lui è moschettiere del re o cavaliere. Insomma, l'importante è avere una spada per infilzare qualcuno.

francesca ha detto...

Bhe neanche a me e` mai piaciuto...lo ricordo come qualcosa di stressante costume sempre uguale di anno in anno e che penso non mi piacesse neanche! Il tuo post mi fa chiedere se i miei figli lo vivano allo stesso modo!....Almeno quest'anno abbiamo comprato costumi nuovi e si sono scelti due da Clown uguali.....sono bellini.
francesca

Maddalena ha detto...

Anche io non li ho mai riempiti di costumi ed ovviamente in 4 si gira un po' a seconda dell' eta' e della taglia ,qualche volta e' arrivato qualche vestito nuovo da amici e parenti e ci siamo persino andati a dormire...

valewanda ha detto...

come fare un bambino felice....

Mamma Cattiva ha detto...

@Smb - Ecco, magari andare a pescare da un cestone lo vedo divertente. Grazie Smb di esserci ancora!

@My - Sarai un po' sadica, mamma bipolare ;)))

@Mammain3D - Da grandi per vendetta si metteranno la maschera e andranno a lavorare in banca....;))Mamma degenere al cubo potrebbe essere il nome oscuro del tuo blog :))))

@MammadiCorsa - Mi fa piacere che una mamma di corsa sprechi un'ora del suo tempo a leggermi ahahahahahha :))) Torna presto...

@Marlene - Tanto da dire sulla mia impeccabile moralità. Forse rispetto a quella comune che si diffonde a macchia d'olio ;)

@Paola&Francy - Sai che a me cappuccetto rosso mi sta un po' sulle palle? Ooopss...
Il tuo PS mi ha fatto crepare :)

@MiBJ - Volo sul tuo blog a guardare la maschera. Hai capito lo spirito del post!

@ZN - Giuro, ma dico giuro, giurin, giurella che se ci riesci documentiamo e ci scrivo un post.

@Ondaluna - Lo so Onda. L'ho capito. Grazie.

@Stefania - Magari ci arriverò anche io a fabbricare qualcosa, traendo ispirazione qua e là. In questi tempi duri almeno lo sorprendo...

@Mdms - Cavaliere o Moschettiere, sempre dovrà darsi da fare! Sai come la penso ;x

@Francesca - Mi fai venire in mente che pure il circo mi fa un po' orrore e magari mi dovrò ricredere anche su quello. Saranno stati stupendi i tuoi pagliacci :)

@Maddalena - Il topino e la volpe erando di cuginetti e questo spiderman aspetterà Picca e poi passerà ad altri. Poi sarà il caso che recuperi quelli fatti da Nonna Cattiva: un Harry Potter da schianto!

@Valewanda - Decisamente! E l'idea di non farglielo sapere è stata moltiplicatrice di felicità.

Mamma in 3D ha detto...

La valenza oscura è già compresa... le 3D son 3D, nel bene e nel male! :-)))